Sent. n. 9 8/2/2006 della Comm. trib. prov. di Macerata, Sez. III

Sent. n. 9 dell’8 febbraio 2006 (ud. del 3 febbraio 2006) della Comm. trib. prov. di Macerata, Sez. III

Massima – Il semplice scostamento fra il reddito dichiarato dal contribuente e quello presuntivamente determinato sulla base dello strumento degli studi di settore non può costituire motivazione sufficiente per legittimare l’attività di accertamento laddove l’Amministrazione finanziaria abbia omesso di suffragare tale asserita incongruenza con il conforto di indizi concretamente probanti la sussistenza di una maggiore materia imponibile.

Img Credit mr_t_in_dc