Sent. n. 57 del 10 giugno 2008 (ud. del 7 maggio 2008) della Comm. trib. reg. di Palermo

Massima.

Il principio di capacità contributiva osta a qualsiasi meccanismo di integrale determinazione automatica del reddito.

Gli indici statistici derivanti dagli studi di settore sono insuscettibili di fondare in via esclusiva la rettifica del reddito imponibile dichiarato dal contribuente avendo natura di indizi ai quali l’Amministrazione finanziaria ha l’onere di coniugare elementi tratti dalla propria autonoma attività istruttoria onde elevarli al rango di presunzioni purché concorrano i caratteri della gravità, precisione e concordanza.

Conseguentemente, qualora il contribuente abbia dimostrato che lo scostamento da siffatti indici sia dovuto alla crisi economica del luogo nel quale si svolge l’attività d’impresa, da un lato, conferma la natura indiziaria degli studi di settore e, dall’altro, attesta l’illegittimità della ripresa erariale.

Img Credit mr_t_in_dc