Sent. n. 27 19/7/2006 Comm. Trib. Reg. Torino, Sez. XXVI

Sent. n. 27 del 19 luglio 2006 della Comm. trib. reg. di Torino, Sez. XXVI

Massima – L’Amministrazione finanziaria non è ammessa ad utilizzare gli elementi desumibili dall’applicazione dei parametri ex art. 3, L. n. 549/1995 laddove sia emanato lo studio di settore relativo alla categoria di attività economica esercitata dal contribuente. Del pari, l’accertamento induttivo del reddito può ritenersi legittimo soltanto in presenza di elementi che, a latere dello scostamento fra imponibile dichiarato ed ammontare dei ricavi di cui allo studio, giustifichino obiettivamente l’inattendibilità della tenuta delle scritture contabili.

Img Credit mr_t_in_dc