Sent. n. 183 del 18 maggio 2009 (ud. del 18 maggio 2009) della Comm. trib. prov. di Massa Carrara

Massima.

Nell’ambito dell’accertamento delle imposte sui redditi fondato sugli elementi desumibili dagli studi di settore, l’Amministrazione finanziaria è tenuta ad avviare idonea istruttoria ed ad instaurare il contraddittorio con il contribuente in quanto tali strumenti hanno una struttura oggetti e soggettiva categoriale e deve essere verificata la sovrapponibilità con l’effettiva condizione reddituale del soggetto verificato.

Img Credit mr_t_in_dc