Circolare 44/E 29/5/2008 Studi di settore. Periodo d’imposta 2007.

CIRCOLARE N. 44/E
Roma, 29 maggio 2008
Oggetto: Studi di settore. Periodo d’imposta 2007.

1
CIRCOLARE N. 44/E
Roma, 29 maggio 2008
Oggetto: Studi di settore. Periodo d’imposta 2007.
Direzione Centrale Accertamento
2
1. Premessa……………………………………………………………………………………………………………………… 5
2. Gli indicatori di normalità economica specifici definiti dall’art. 10-bis, comma 2, della legge n.
146 del 1998……………………………………………………………………………………………………………………. 6
2.1 Differenze con gli indicatori di normalità economica previsti in via transitoria dall’art. 1,
comma 14, della legge n. 296 del 2006…………………………………………………………………………….. 8
2.2 Indicatori di normalità introdotti per le imprese a decorrere dal periodo d’imposta 2007 ….. 9
2.3 Indicatori di normalità introdotti per gli studi dei professionisti approvati a decorrere dal
periodo d’imposta 2007 ……………………………………………………………………………………………….. 12
2.4 La valutazione dell’analisi di normalità economica in sede di accertamento…………………. 13
3. L’aggiornamento della territorialità generale e quella specifica del commercio…………………… 16
4. I correttivi riguardanti gli studi in vigore a decorrere dal periodo d’imposta 2007……………….. 17
4.1 L’aggiornamento del correttivo congiunturale per i settori in difficoltà ………………………… 18
4.2 Ulteriori correttivi ………………………………………………………………………………………………….. 19
5. Studi di settore approvati in applicazione monitorata………………………………………………………. 20
6. Utilizzo degli studi evoluti per i periodi d’imposta precedenti …………………………………………… 21
7. Applicazione dei nuovi codici ATECO 2007 ………………………………………………………………….. 22
8. Versamento della maggiorazione del 3 per cento per l’adeguamento in dichiarazione alle
risultanze degli studi di settore………………………………………………………………………………………….. 23
9. Novità di GE.RI.CO. 2008……………………………………………………………………………………………. 24
10. Novità relative ai quadri contabili del modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini
dell’applicazione degli studi di settore……………………………………………………………………………….. 26
10.1 Le novità comuni al quadro F e al quadro G – Elementi contabili. Il ragguaglio del
valore del beni strumentali……………………………………………………………………………………………. 26
10.2 Le altre novità del quadro F ……………………………………………………………………………….. 27
10.3 Le novità del quadro G – Elementi contabili ………………………………………………………… 29
11. Semplificazione degli obblighi riguardanti l’annotazione separata delle componenti rilevanti ai
fini dell’applicazione degli studi di settore …………………………………………………………………………. 30
12. Individuazione del c.d. “intervallo di confidenza” per gli studi cui si applicano gli indicatori di
normalità di cui all’art. 1, comma 14, della legge n. 296 del 2006…………………………………………. 31
ALLEGATO 1 – ELENCO STUDI APPROVATI IN VIGORE A DECORRERE DAL PERIODO
D’IMPOSTA 2007 ………………………………………………………………………………………………………….. 33
ALLEGATO 2 – ELENCO DEGLI STUDI DI SETTORE DA REVISIONARE PER IL
PERIODO D’IMPOSTA 2008 ………………………………………………………………………………………….. 43
ALLEGATO 3 – STUDI DI SETTORE IN VIGORE A DECORRERE DAL PERIODO
D’IMPOSTA 2007………………………………………………………………………………………………………….. 52
1. COMPARTO DELLE MANIFATTURE……………………………………………………………………….. 52
1.1 Valutazioni di carattere generale…………………………………………………………………………. 52
1.2 Studi monitorati e studi approvati in via definitiva………………………………………………… 52
1.3 Aggiornamento dei correttivi specifici (c.d. fattore di adattamento) previsti per gli studi
TD20U, TD32U e TD35U. …………………………………………………………………………………………… 53
1.4 Introduzione di un nuovo fattore di adattamento per gli studi TD40U e TD41U a
decorrere dal periodo d’imposta 2007 ……………………………………………………………………………. 53
1.5 Altri fattori di adattamento…………………………………………………………………………………. 54
1.6 L’introduzione di un nuovo correttivo congiunturale per gli studi di settore: UD07A,
UD07B, UD08U, UD13U, UD14U e UD18U…………………………………………………………………. 57
1.7 Studio di settore TD39U – Fabbricazione di coloranti e vernici ……………………………… 58
1.8 Studio di settore TD40U – Fabbricazione di motori, generatori ed altri apparecchi
elettrici e TD41U – Fabbricazione di macchine ed attrezzature per ufficio ………………………… 58
1.9 Studio di settore TD42U – Fabbricazione di elementi per ottica ……………………………… 61
1.10 Studio di settore TD43U – Fabbricazione di apparecchi medicali e protesi…………… 62
3
1.11 Studio di settore TD44U – Fabbricazione di accessori per autoveicoli, motoveicoli,
biciclette……………………………………………………………………………………………………………………. 63
1.12 Studio di settore TD45U – Lavorazione e commercio all’ingrosso di caffè ………….. 63
1.13 Studio di settore TD46U – Fabbricazione di prodotti chimici……………………………… 64
1.14 Studio di settore TD49U – Fabbricazione di materassi……………………………………….. 65
1.15 Studio di settore UD01U – Produzione e commercio al dettaglio di pasticceria…….. 66
1.16 Studio di settore UD02U – Produzione di paste alimentari …………………………………. 67
1.17 Studio di settore UD06U – Fabbricazione di ricami…………………………………………… 67
1.18 Studio di settore UD07A – Fabbricazione di articoli di calzetteria e UD07B –
Confezioni ed accessori per abbigliamento …………………………………………………………………….. 68
1.19 Studio di settore UD08U – Fabbricazione di calzature, parti ed accessori…………….. 69
1.20 Studio di settore UD10B – Confezionamento di biancheria da letto, da tavola e per
l’arredamento……………………………………………………………………………………………………………… 70
1.21 Studio di settore UD12U – Produzione e commercio al dettaglio di prodotti di
panetteria 71
1.22 Studio di settore UD13U – Finissaggio dei tessili ……………………………………………… 72
1.23 Studio di settore UD14U – Tessile ………………………………………………………………….. 73
1.24 Studio di settore UD18U – Fabbricazione di prodotti in ceramica e terracotta……….. 75
1.25 Studio di settore UD34U – Fabbricazione di apparecchi medicali e protesi ………….. 76
2. COMPARTO DEL COMMERCIO……………………………………………………………………………….. 78
2.1 Valutazioni di carattere generale…………………………………………………………………………. 78
2.2 Studio di settore TM41U – Commercio all’ingrosso di computer e attrezzature per
ufficio 78
2.3 Studio di settore TM80U – Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione……. 78
2.4 Studio di settore TM82U – Commercio all’ingrosso di minerali metalliferi, di metalli
ferrosi e semilavorati e di metalli non ferrosi e prodotti semilavorati …………………………………. 79
2.5 Studio di settore TM83U – Commercio all’ingrosso di prodotti chimici…………………… 80
2.6 Studio di settore TM84U – Commercio all’ingrosso di macchine utensili………………… 80
2.7 Studio di settore TM85U – Commercio al dettaglio di generi di monopolio (tabaccherie)
81
2.8 Studio di settore TM86U – Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici 82
2.9 Studio di settore UM01U – Commercio al dettaglio di alimentari……………………………. 82
2.10 Studio di settore UM02U – Commercio al dettaglio di carni…………………………………… 83
2.11 Studio di settore UM03A – Commercio al dettaglio ambulante di alimentari e bevande84
2.12 Studio di settore UM03B – Commercio al dettaglio ambulante di tessuti ed
abbigliamento…………………………………………………………………………………………………………….. 84
2.13 Studio di settore UM03C – Commercio ambulante di mobili, articoli di uso domestico 85
2.14 Studio di settore UM03D – Commercio ambulante di calzature e pelletterie…………….. 85
2.15 Studio di settore UM04U – Farmacie…………………………………………………………………… 86
2.16 Studio di settore UM05U – Commercio al dettaglio di confezioni, biancheria, calzature e
articoli di pelletteria …………………………………………………………………………………………………….. 86
2.17 Studio di settore UM07U – Commercio al dettaglio di filati per maglieria e merceria .. 88
2.18 Studio di settore UM15A – Commercio al dettaglio di orologi e gioielleria ……………… 89
2.19 Studio di settore UM27A – Commercio al dettaglio di frutta e verdura ……………………. 89
2.20 Studio di settore UM27B – Commercio al dettaglio di pesci, crostacei e molluschi …… 89
2.21 Studio di settore UM28U – Commercio al dettaglio di tessuti per l’abbigliamento,
l’arredamento, di biancheria per la casa e di tappeti…………………………………………………………. 90
2.22 Studio di settore UM40A – Commercio al dettaglio di fiori e piante ……………………….. 90
3. COMPARTO DEI SERVIZI ………………………………………………………………………………………… 92
3.1 Valutazioni di carattere generale…………………………………………………………………………. 92
4
3.2 Studio di settore TG40U – Locazione, valorizzazione, compravendita di beni immobili
propri. Studio di settore TG69U – Costruzioni………………………………………………………………… 92
3.3 Studio di settore TG41U – Ricerche di mercato e sondaggi di opinione…………………… 92
3.4 Studio di settore TG90U – Esercizio della pesca ………………………………………………….. 93
3.5 Studio di settore TG91U – Agenti, mediatori e periti assicurativi, promotori e agenti
finanziari e mediatori creditizi ………………………………………………………………………………………. 94
3.6 Studio di settore TG92U – Servizi forniti da revisori contabili, periti, consulenti ed altri
soggetti che svolgono attività in materia di amministrazione, contabilità e tributi ……………….. 95
3.7 Studio di settore TG93U – Design e stiling relativo a tessili, abbigliamento, calzature,
gioielleria, mobili e altri beni personali e per la casa………………………………………………………… 96
3.8 Studio di settore TG94U – Produzioni e distribuzioni cinematografiche e attività
radiotelevisive …………………………………………………………………………………………………………….. 97
3.9 Studio di settore TG95U – Centri benessere e stabilimenti termali………………………….. 98
3.10 Studio di settore UG39U – Agenzie di mediazione immobiliare …………………………….. 98
3.11 Studio di settore UG44U – Esercizi alberghieri ed extra alberghieri ……………………….. 99
3.12 Studi di settore UG61A-B-C-D-E-F-G-H…………………………………………………………… 100
3.13 Studio di settore UG66U – Software house e riparazione macchine per ufficio ………. 103
3.14 Studio di settore UG67U – Lavanderie industriali, a secco e tintorie …………………….. 104
3.15 Studio di settore UG74U – Studi e laboratori fotografici……………………………………… 105
4. COMPARTO DELLE ATTIVITÀ PROFESSIONALI ………………………………………………….. 107
4.1 Valutazioni di carattere generale……………………………………………………………………….. 107
4.2 Applicazione definitiva degli studi di settore (TK23U, TK24U, TK25U, UK03U,
UK04U, UK05U e UK18U)………………………………………………………………………………………… 107
4.3 Principali novità degli studi relativi ad attività professionali ………………………………… 108
4.4 Le evoluzioni degli studi di settore relativi alle attività professionali …………………….. 108
4.5 Indicatori di normalità economica …………………………………………………………………….. 110
4.6 Studio di settore TK26U – Attività delle guide e degli accompagnatori turistici…….. 111
4.7 Studio di settore TK27U – Attività professionali relative all’informatica e servizi
connessi…………………………………………………………………………………………………………………… 112
4.8 Studio di settore TK28U – Professionisti o imprese operanti nel campo della regia di
spettacolo e nel campo della recitazione……………………………………………………………………….. 113
4.9 Studio di settore UK02U – Attività degli studi di ingegneria ………………………………… 114
4.10 Studio di settore UK06U – Servizi forniti da revisori contabili, periti, consulenti ed altri
soggetti che svolgono attività in materia di amministrazione, contabilità e tributi ……………… 115
4.11 Studio di settore UK17U – Attività tecniche svolte da periti industriali …………………. 116
5
1. Premessa.
La presente circolare fornisce chiarimenti in ordine alle principali novità relative
agli studi di settore in vigore dal periodo d’imposta 2007.
Con decreti del Vice Ministro dell’Economia e delle finanze del 6 marzo 2008
(pubblicati nel S.S. alla Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 76 del 31 marzo 2008) sono
stati approvati 68 studi di settore (il cui elenco è riportato nell’allegato 1), in vigore dal
periodo d’imposta 2007: