C.T.Prov. Piacenza n. 148, del 13 ottobre 2010 (ud. del 21 settembre 2010)

Nell’applicazione del c.d. redditometro, l’Amministrazione finanziaria deve prendere in considerazione gli indici di capacità contributiva e di spesa sottoponendoli a vaglio critico giusta la concreta situazione reddituale e patrimoniale del contribuente, esaminando eventuali fonti reddituali dei familiari alle quali è plausibile attinge.

Foto Credit: EvelynGiggles